COWORKING – CALL 4 PARTICIPANTS // viadellafucina16 & Borealis

By KH, 10 Gennaio 2024

Kaninchen-Haus annuncia la nuova call per invitare artisti singoli, collettivi, professionisti e/o imprese creative e culturali, interessati a vivere un’esperienza di co-working all’interno degli spazi di viadellafucina16 Condominio-Museo o nel nuovissimo centro Borealis.

L’obiettivo della call è quello di favorire esperienze di dialogo e collaborazione tra enti, artisti o professionisti della cultura, anche operanti in diverse discipline, e sostenere qualsiasi forma di scambio che possa avviarsi spontaneamente tramite la condivisione dello spazio di lavoro.

Sezione Aurora / viadellafucina16 condominio museo: Lo spazio (circa 100 mq) è suddiviso in due stanze, è utilizzabile come laboratorio ma disponibile anche per organizzare workshop, presentazioni, mostre collettive. All’interno è messo a disposizione diverso materiale tra cui: macchine da cucire professionali, giostra serigrafica a più matrici, tavolo luminoso, tecnigrafo, attrezzature professionali di copisteria, impianti audio e di video-proiezione, strumenti per falegnameria, wi-fi. Il laboratorio si affaccia su un giardino di 300 mq all’interno del Condominio-museo, anch’esso oggetto delle attività artistiche e sociali condotte dall’Associazione e dagli artisti.

Borealis: è il nuovo art space creato da Kaninchen-Haus e ConiglioViola al centro del quartiere Aurora a Torino a pochi passi dal Balon e di fronte a viadellafucina16 Condominio-Museo. Lo spazio (oltre 700 mq) è suddiviso in diverse aree nelle quali Kaninchen-Haus darĂ  vita a nuovi ambiziosi progetti che uniscono arte e innovazione sociale. Tra questi: un’art school dedicata al quartiere e ai suoi abitanti, un’aula studio, una galleria d’arte e uno spazio eventi aperto alla cittĂ  e al quartiere. All’interno dello spazio destinato al coworking sono messe a disposizione le varie postazioni di lavoro dotate di tavoli, scrivanie, sedie, wi-fi, attrezzature audio e video, etc.

Kaninchen-Haus, per entrambi gli spazi, metterà a disposizione il proprio supporto curatoriale, attività di comunicazione, open studios, networking con curatori, artisti, collezionisti, gallerie e con le principali istituzioni artistiche del territorio, assistenza nella produzione e nell’allestimento grazie alla collaborazione con una fitta rete di artigiani e makers attivi nelle più diverse discipline, nonché possibilità di attivare scambi con la rete di residenze internazionali di cui siamo partner.

Ai partecipanti selezionati sarĂ  richiesto un contributo da concordare sulla base dell’utilizzo dello spazio e delle finalitĂ  purchĂ© esse siano compatibili con la missione dell’associazione o con i progetti in corso.

La selezione è a cura del team curatoriale di Kaninchen-Haus con la consulenza del nostro comitato scientifico e board di advisor.

COMPILA IL FORM


viadellafucina16 è il primo esperimento internazionale di condominio-museo, creato da Kaninchen-Haus nel 2016 da un’idea dell’artista Brice Coniglio.
Cuore del progetto è un innovativo programma di residenza per artisti nel condominio di Via La Salle 16 (già “via della Fucina”), nel quartiere torinese di Porta Palazzo, sede del più grande mercato all’aperto d’Europa.
Tramite open call internazionale, la cui prima edizione ha ricevuto oltre 400 candidature da tutto il mondo, gli artisti sono stati invitati a trascorrere periodi di residenza nello stabile, durante i quali realizzare interventi e opere negli spazi comuni al fine di attivare il dialogo tra le diverse comunitĂ  che lo abitano e favorire la riqualificazione del maestoso edificio ottocentesco, oggi in stato di trentennale degrado e abbandono.
I progetti vincitori sono selezionati dagli stessi abitanti del condominio (circa 200 persone di ogni nazionalitĂ  distribuiti in 53 appartamenti) con la mediazione di un board di curatori e addetti ai lavori, sulla base della capacitĂ  di coinvolgere la comunitĂ , di interpretarne i desideri, di attivare nuove forme di socialitĂ  attraverso percorsi di co-creazione e cura degli spazi.
Il condominio – punto di intersezione tra dominio pubblico e privato – si apre alla pratica artistica come fattore di rigenerazione estetica, sociale e culturale, divenendo così un luogo simbolico attraverso cui la comunità rappresenta se stessa, così come un tempo i palazzi signorili – decorati dagli artisti – rappresentavano il prestigio delle singole casate.
Il condominio-museo è diventato oggi una straordinaria fabbrica di produzione culturale e innovazione sociale ospitando opere e performance di giovani artisti così come contributi di grandi maestri come Giorgio Griffa o Michelangelo Pistoletto. 
viadellafucina16 rappresenta un inedito innesto della pratica artistica nel tessuto vitale di una comunità circoscritta che intende dimostrare, attraverso un esperimento condotto in un contesto ridotto, come l’arte e la cultura possano diventare strumenti efficaci nella risoluzione dei conflitti e per una trasformazione collettiva.

What do you think?

Rispondi