Call 4 creators: Torino (città) Invisibile

By KH, 3 Luglio 2024

Kaninchen-Haus e ConiglioViola in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema e Fondazione Circolo dei Lettori presentano la nuova call per partecipare alla costruzione del progetto “Torino (Città) Invisibile” che trasforma il capolavoro di Italo Calvino in un’opera multimediale da fruire in realtà aumentata attraversando lo spazio pubblico.

Torino (città) Invisibile prosegue la ricerca svolta da ConiglioViola e Kaninchen-Haus con esperimenti che hanno utilizzato le più recenti tecnologie per attualizzare quanto le teorie letterarie del secolo scorso avevano prefigurato ma per le quali mancavano i mezzi tecnici, traducendo capolavori del passato in opere d’arte pubblica da fruire interattivamente attraverso lo spazio urbano.

Nel 2015-17 Le notti di Tino di Bagdad ha proposto un modello di produzione e fruizione – il “film diffuso” – che grazie alla Realtà Aumentata ha trasformato la città in un cinematografo diffuso, proiettando sullo spazio urbano le teorie combinatorie, a partire dal romanzo della poetessa Lascker Schuler. 
Nel 2018 UlyssesNow, 1° classificato Bando ORA! Compagnia San Paolo, presentato al Festival delle Colline Torinesi, è una produzione a metà tra cinema e teatro ispirata al capolavoro di Joyce, che ci ha permesso di realizzare un film, recitato, montato e trasmesso in web streaming nel corso di un’unica giornata

Come nuova declinazione del format, intendiamo lavorare su un classico della letteratura combinatoria noto in tutto il mondo: Le città invisibili di Italo Calvino.
Attraverso una rilettura partecipativa che coinvolge le comunità locali, verrà creata una corrispondenza tra le città invisibili, oggetto dei racconti di Polo a Kublai Khan, e altrettanti spazi reali della città di Torino, creando una mappa che le colleghi tra loro.
Ciascun capitolo verrà tradotto in un episodio di una narrazione in mixed-reality che avvolgerà completamente lo spettatore allorché inquadrerà attraverso un dispositivo (oculus o cellulare/tablet), le architetture reali che lo circondano.

Le fasi del laboratorio di co-creazione

  1. Drammaturgia. Attraverso la lettura collettiva di alcune parti del romanzo di Calvino cercheremo di trovare corrispondenze trai luoghi letterari in esso narrati e altrettanti luoghi reali della città di Torino
  2. Sonorizzazione. Con la collaborazione di musicisti e producer, verrà creata una sorta di architettura sonora elettronica che rappresenti le città invisibili prescelte.
  3. Illustrazione animata. Lavoreremo per trasformare le suggestioni letterarie in disegni, illustrazioni, performance, video e animazioni, che potranno essere realizzati attraverso qualsiasi tecnica: potranno infatti contribuire a questa fase videomaker, disegnatori, artisti visivi e performer.
  4. Implementazione in AR. Impareremo come trasformare i contenuti realizzati affinché possano diventare animazioni in Realtà Aumentata, che saranno poi fruibili nei luoghi della città prescelti utilizzando un oculus o anche un semplice cellulare o tablet.

La call è aperta a giovani artisti, designer, disegnatori, scrittori, registi, performer, sound designer, producer, programmatori creativi e studenti di qualsiasi disciplina.
Nel caso di studenti universitari la partecipazione al percorso di co-creazione dà diritto a ricevere crediti curriculari.  

Il percorso si svolgerà nei mesi di luglio, agosto e settembre, attraverso una serie di incontri collettivi presso il nuovo centro culturale Borealis.

Il progetto è vincitore del bando PNRR Transizione Digitale Organismi Culturali e Creativi finanziato dall’Unione europea – Next Generation EU ed è realizzato da Kaninchen-Haus con la direzione artistica di ConiglioViola in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema di Torino, Fondazione Circolo dei Lettori, Dams, Accademia Albertina di Belle Arti di Torino.
Partner tecnologico: LuxReality

Visita il sito del progetto

per info o quesiti scrivi a coniglioviola@coniglioviola.com oppure posta un commento qui sotto

What do you think?

Rispondi